Riverdale: le ultime notizie sulla serie dopo la morte di Luke Perry

Ecco le ultime novità che riguardano la nostra serie:

  • Luke Perry, conosciuto per aver interpretato Dylan McKay in “Beverly Hills, 90210”, è morto il 4 marzo dopo aver avuto un ictus il 27 febbraio all’età di 52 anni. La sua carriera televisiva è ricca di apparizioni e di ruoli da guest star (Oz, Will & Grace e Major Crimes tra gli altri), ma il suo personaggio nella serie sopracitata l’ha reso famoso e amato dalle adolescenti. Dal 2017 l’attore si è unito al cast della serie “Riverdale” di The CW come series regular Fred Andrews, il padre di Archie Andrews (KJ Apa).
  • La produzione di Riverdale è stata fermata per due giorni dopo la morte di Luke Perry.

  • L’episodio andato in onda dopo la sua scomparsa porta alla fine la scritta “In Memoriam, Luke Perry: 1966-2019”. Inoltre, l’attore fa una breve apparizione nei panni di Fred, aiutando Archie dopo essere stato pugnalato da un senzatetto che ha accolto. Il produttore di Riverdale Roberto Aguirre-Sacasa ha annunciato su Twitter che quest’episodio, e ogni episodio fino alla fine della serie, sarà dedicato a Luke Perry, condividendo una vecchia foto di lui con il cast e riferendosi a lui come “il nostro cuore, sempre”.
  • The CW ha annunciato che mercoledì 15 maggio andrà in onda il finale della terza stagione di Riverdale.
  • Una quarta stagione prevista per il prossimo autunno è già stata confermata dalla rete The CW.

Rimanete in pagina per scoprire le novità su Riverdale!