Riverdale: il futuro di Choni, Varchie e Veggie secondo il produttore

ATTENZIONE: Se non hai ancora guardato il finale di metà stagione di Riverdaleepisodio 3×08, “Chapter 43: Outbreak” — salta sulla tua moto ed esci da questo articolo! Per gli altri, restate e leggete!

A Riverdale le cose sono sempre più folli!

Nel finale di metà stagione, una considerevole parte del piano estremamente contorto di Hiram è stata svelata e la città di Riverdale è adesso sotto quarantena. Siete ancora confusi? Già, anche noi!

Per chiarire le cose – e per darvi un necessario aggiornamento sulle coppie Choni e Varchie – ET ha chiamato il produttore di Riverdale Roberto Aguirre-Sacasa e gli ha fatto alcune delle domande che più ci poniamo: cosa sta tramando Hiram? Vedremo di più la coppia Cheryl-Toni nella terza stagione? E Veronica e Reggie saranno più che semplici amici?

Continua a leggere per sapere le risposte e tanto altro!

 

ET: “E’ interessante che tu abbia intitolato l’ottavo episodio “Chapter 43: Outbreak”, il finale di metà stagione di Riverdale, visto che ci saranno 22 episodi nella terza stagione. Lo consideri a metà strada nella storia della stagione?”

Roberto Aguirre-Sacasa: “Sappiamo già da tempo le date della messa in onda degli episodi e facciamo del nostro meglio per adattarci. L’anno scorso il nostro finale di metà stagione era il nono episodio e quest’anno è l’ottavo. Abbiamo visto che in realtà c’è, più o meno, un blocco di tre episodi, ma nessuno l’ha definito un terzo finale. Nelle nostre menti, ci sono tre episodi che raccontano una grande storia – ma ognuno di essi ha una propria identità ed energia. Questi primi otto episodi si sono incentrati su Archie fuori da Riverdale, sugli effetti del gioco e sul Gargoyle King. Quando torniamo il fulcro sarà diverso, ma quei misteri e quelle storie continueranno”.

ET: “Alla fine del finale di metà stagione, i fan hanno scoperto il piano di Hiram – ma abbiamo ancora delle domande in sospeso. La città è stata messa in quarantena, ma non siamo ancora sicuri del perché. Che sta succedendo?”

Roberto Aguirre-Sacasa: “E’ una buona domanda! Il grande interrogativo è perché mai Hiram Lodge vorrebbe la città di Riverdale sotto quarantena? Cosa ci guadagna? Come potrebbe far parte del suo grande piano? Non sembra essere il punto finale e infatti non lo è – è la prossima fase del suo grande piano. Ma la domanda che alcuni dei nostri personaggi si porranno nella prossima puntata è, perché la quarantena? Ed è definitivamente un mistero. E’ sempre difficile capire le sue prossime mosse, ma è sicuramente qualcosa che scopriremo. Non lo scopriremo appena torniamo, ma molto presto”.

ET: “I fan hanno finalmente visto Gladys e Jellybean Jones nel finale di metà stagione. Cosa volevi che i fan vedessero di questi due personaggi forti?

Roberto Aguirre-Sacasa: “Gladys e Jellybean sono personaggi di cui abbiamo parlato dalla prima stagione e la cosa divertente è che le persone sono state ossessionate sia da Jellybean sia da Gladys. In passato quando abbiamo presentato dei nuovi personaggi, si è trattato di adulti – Mark Consuelos (Hiram Lodge) ne è un grande esempio – e abbiamo introdotto nuovi studenti come Toni Lopez e i Serpents, ma Jellybean è il personaggio più giovane mai introdotto ed è stato davvero divertente. Credo che Gina Gershon sia una tosta, ma è anche intensa e penso sia ciò che la rende un personaggio molto pericoloso. Ha una certa spietatezza, ma ha anche un lato amorevole e materno, come una sorta di combinazione. E’ stato grande averla nella serie e stiamo scavando in tutti i problemi che sta creando”.

ET: “Cheryl chiede a Toni di andare a vivere insieme nell’ottavo episodio, ma questo momento doveva accadere nel finale della seconda stagione di Riverdale. Può parlare della sua decisione di posticipare questo passo importante per le Choni?”

Roberto Aguirre-Sacasa: “E’ divertente, quella era una scena del finale che non abbiamo trasmesso. A volte è per la tempistica, altre volte è perché pensiamo: ‘Sembra un po’ presto’ e sembrava che la crisi della quarantena e delle convulsioni potesse essere qualcosa che avrebbe motivato Cheryl a dire a Toni, “Perché non vieni a vivere qui con me?”. Nonostante succedano cose folli negli episodi, volevamo dar spazio a questi momenti tra i personaggi e sono felice di dire che d’ora in poi si darà più spazio a Cheryl e Toni”.

ET: “Ciò significa che possiamo aspettarci di vedere più momenti delle Choni d’ora in poi?”

Roberto Aguirre-Sacasa:  “Definitivamente sì. Scopriremo di più sulla loro relazione e ci saranno drammi”.

ET: “Parlando di drammi, è stato piuttosto drammatico e un po’ straziante quando Archie ha chiamato Veronica e l’ha lasciata. E adesso, sembra che tra Veronica e Reggie ci sia un flirt. Che succede, Roberto?”

Roberto Aguirre-Sacasa: “Sì, c’è sicuramente chimica tra Reggie e Veronica. Tuttavia dirò, col rischio di essere provocatorio, che la telefonata tra Archie e Veronica – che Cami e KJ hanno interpretato così meravigliosamente – è stata causata dalle circostanze. Né ArchieVeronica volevano lasciarsi quindi, nella mia testa, sono stati separati dalle circostanze, ma non si sono effettivamente lasciati. Penso che la domanda che affronteranno è: quando le loro circostanze cambieranno – e per Archie sicuramente sarà così – cosa ne sarà di Veronica e Archie? Credo sia ancora da vedersi. Quindi, ai fan dei Varchie: non è ancora finita. E a coloro che adorano Reggie e Veronica: andateci piano, ragazzi”.

La terza stagione di Riverdale ritorna mercoledì 16 gennaio su The CW.