Una miniserie è un programma televisivo della durata di 2-10 episodi in cui viene raccontata una storia. In questo articolo vi esporrò le motivazioni per preferire questo tipo di show ad una serie normale, da 15-25 episodi.

STORYLINE


La storia narrata in una miniserie ha quasi sempre un finale chiuso. Non c’è un colpo di scena che potrebbe mettere le basi per una seconda stagione, gli scrittori vogliono raccontare e lo fanno dando un vero e proprio finale, così che gli spettatori non rimangano con l’amaro in bocca.

CAST e CREW


Avendo un numero di episodi limitato, le settimane necessarie per le riprese sono meno rispetto ad uno show di 22 episodi, quindi anche attori  e registi che siamo soliti vedere solo nel mondo del cinema riescono a trovare il tempo per il piccolo schermo. Fra questi troviamo Nicole Kidman in Big Little Lies, Susan Sarandon in Feud  e John Ridley per American Crime (come regista e scrittore) ad esempio.

TEMATICHE


Spesso e volentieri, le miniserie non hanno niente da perdere e niente da guadagnare, ovvero non devono attirare spettatori attraverso i contentini (coppie, ship ecc) e quindi sono libere di trattare di temi più delicati, come lo stupro (American Crime), la comunità LGBT vista senza stereotipi e in tutte le sue sfaccettature (When We Rise), razzismo (Shots Fired, Roots), oppure possono rappresentare un evento o un tema storico, come per The White Queen.

PRODUZIONE


Dal momento che le miniserie hanno massimo 12 episodi, non c’è bisogno di affrettare la produzione. Con le serie più lunghe a volte capita che mentre viene mandato il primo episodio di una stagione, si stiano ancora registrando gli ultimi 5 di quella stessa stagione e spesso questo porta a dei buchi di trama enormi (Pretty Little Liars, mi senti?).
Fra l’altro bisogna sottolineare come la produzione delle miniserie abbia sempre dietro un lavoro fantastico, a partire dalla colonna sonora fino alla fotografia.

PUNTATE INUTILI


Quante volte, quando guardate una serie con tanti episodi, vi capita di dire “Questa puntata era proprio necessaria? È stata completamente inutile”. Nelle miniserie raramente ci sono puntate filler, perché avendone un numero limitato, è difficile che non succeda niente.

Spero vi ritroviate in alcuni di questi punti. Io non ho niente contro le serie normali, anzi alcune delle mie preferite hanno addirittura 25 episodi! Al prossimo articolo


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni QUI.
Dramaking

Ho 19 anni e una passione per la lettura e le serie TV. I miei show preferiti in assoluto sono American Crime e How to Get Away With Murder.
Ho deciso di iniziare a scrivere articoli perché ho davvero tante cose da dire e finalmente ho la possibilità di farlo.