Com’è cambiata la vita dei serializzati dopo l’invenzione dei social network? In meglio o in peggio?

In questo articolo cercherò di analizzare gli aspetti positivi e negativi di questo radicale cambiamento, secondo la mia personale esperienza.

Streaming

In questo mi riferisco soprattutto allo streaming delle puntate appena uscite di qualche serie.

Lo streaming per le serie TV esisteva ovviamente da prima dell’arrivo dei social, ma prima era decisamente più difficile trovare un link che funzionasse. Ora invece basta andare in un gruppo facebook dedicato a quella serie e almeno 10 persone hanno postato il link della nuova puntata.

Spoiler

Magari qualcuno leggendo il titoletto si è spaventato perché pensava ci fosse qualche sorta di spoiler di qualche serie TV. Ebbene, questo è uno dei maggiori problemi che hanno portato i social network. È risaputo che ormai in tutto il mondo si guardano le serie TV , quindi mentre noi dormiamo magari qualcuno dall’altra parte del mondo sta guardando la nuova puntata, poi se per disgrazia apriamo il nostro account Twitter, Instagram o Facebook ci capita troppo spesso di scoprire per sbaglio l’identità di A, del terrorista di Quantico o di Red Devil. Ovviamente questo è un problema delle persone che dovrebbero aspettare almeno un giorno per spoilerare pubblicamente, ma questa è solo la mia opinione. Sicuramente quando non c’erano i social network, il rischio di spoiler era minore. Credo sia giusto ricordare che anche gli stessi attori delle serie a volte fanno spoiler, ad esempio [Qui c’è un vero spoiler quindi attenti] Alycia Debnam Carey ha pubblicato una foto su Twitter scrivendo “Boom. Bye Lexa” dopo la 3×07, o Ashley Benson che, quando in teoria Hanna rischiava di morire nella 7×01 di Pretty Little Liars, pubblicava Snapchat sul set di tutte le altre puntate hahah.

Fandom

Diciamolo, per quanto a volte la nostra fanbase possa essere degenerata, noi la adoriamo. Con l’arrivo dei social network sono arrivati anche i disagi dei fandom. Entrare su Facebook e leggere gli scleri delle persone per la puntata, per un attore o per una coppia è una cosa che non ha prezzo. La cosa che adoro dei gruppi di fan è che puoi esprimere un’opinione e ci sarà sempre qualcuno che non la pensa come te, con il quale puoi discutere facendo valere le tue ragioni e le tue tesi. Il confronto è una cosa importantissima e i social network ci hanno permesso di confrontarci con persone da tutte il mondo.

Stalking agli attori

Chi, appena scoperta una serie piena di personaggi fisicamente bellissimi, non ama andare sui profili Twitter, Instagram o Snapchat degli attori per stalkerare quello che fanno? È fantastico vedere come nello show magari interpretino personaggi depressi o malvagi e poi nella vita sui social siano le persone più divertenti e stupidi del mondo.

Spero davvero che questo articolo vi sia piaciuto, ditemi la vostra!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni QUI.
Dramaking

Ho 19 anni e una passione per la lettura e le serie TV. I miei show preferiti in assoluto sono American Crime e How to Get Away With Murder.
Ho deciso di iniziare a scrivere articoli perché ho davvero tante cose da dire e finalmente ho la possibilità di farlo.