Racconti di un’anteprima: “The Maze Runner: La fuga”

Io e il Boss di Subtitles on Demand siamo riusciti ad avere due biglietti per l’anteprima a Milano di “The Maze Runner: La fuga” e, da buone fan sia dei libri che dei film, abbiamo deciso di farvi sapere qualcosa a riguardo.

Anteprima di Maze Runner – La Fuga! 💪🏻 #mazerunnerlafuga #milan #cinemaapollo

A post shared by Deborah Caccia (@debscaccia) on

 

Siete incuriositi dalla trama e dal cast del film e non avete mai visto “The Maze Runner: il Labirinto”?
Shame on you, andate a vederlo subito!

Siete fan dei libri e avete paura che il secondo film sia peggiore del primo, che nonostante le diversità è stato più che apprezzato da tutti?
Bene, a seguire ci possono essere informazioni utili.

C’è solo un modo per dare un parere su questo film: pensarlo come film distopico e post-apocalittico tipico di questo decennio oppure pensarlo come trasposizione cinematografica di un libro distopico e post-apocalittico. Non si può unire le due cose. Semplicemente NON si può.

Andiamo subito al sodo.
Si va da un ottimo film (8.5/10) ad una scarsissima trasposizione (3/10).

thomas-1

Esagerata? Forse si, ma lo sareste anche voi se vi trovaste nella mia situazione da “il secondo libro è il mio preferito della trilogia, non vedo l’ora di vedere queste determinate scene sul grande schermo“. Una bruttissima situazione.

Se siete messi come me, allora, capirete il mio disappunto che comunque non mi ha chiuso gli occhi davanti allo spettacolo che mi si è presentato davanti. Al massimo mi ha portato a tanti “meh…” bisbigliati tra una scena e l’altra e a qualche sporadico “Ah, sì, questo c’era!”.
Voglio essere sincera: posso contarli sulle dita di UNA mano brutalmente mutilata.

thomas-2

Mantenendo un parere -SpoilerFree- vi darò ben 5 motivi per vedere questo film subito seguiti da 6 pro e contro in –SpoilerAlert– che faranno apprezzare o no la trasposizione del libro (e che nel frattempo mi permetteranno di sfogarmi).

Parte del cast con il regista Wes Ball (sulla sinistra) alla Premiere di New York.

5 motivi per vedere questo film!

1) UN CAST FANTASTICO CHE SI ALLARGA.

Dylan MiporteròACasaGliOscar O’Brien è la motivazione principale. E c’era da dirlo? Perfetta recitazione e magnifica chimica con tutti i suoi colleghi. Questo film ha un cast meraviglioso, capace e giovane, alcuni di loro conosciuti (Thomas Brodie-Sangster, Game of Thrones, Love Actually, Nowhere Boy;  Kaya Scodelario, Skins e prossimamente ne I pirati dei Caraibi 5) e altri un po’ meno (Rosa Salazar, Jacob Lofland, Ki Hong Le, Dexter Darden) alla quale si aggiungono grandi nomi come Giancarlo Esposito (Breaking Bad, Once Upon a Time, Revolution) e Aiden Gillen (Game of Thrones, Queer as Folk), più altri conosciuti sul grande e piccolo schermo.

2) PER GLI AMANTI DELL’AZIONE…

È ricco di azione ed esplosioni, molto più del primo, ed è un buon compromesso fra sentimento (non per forza romantico) e una lunga e cazzutissima lotta per la sopravvivenza. Anche se fuori dal labirinto dovranno correre per la loro salvezza, sopravvivere alla Zona Bruciata e trovare un luogo al salvo dalla WCKD. Fantascienza e armi vanno a braccetto, in tutto questo chi si salverà? Non puoi mai saperlo.

3) E ANCHE UN PO’ PER GLI SHIPPERS.

A proposito di sentimento, nel secondo film si aggiunge quel tocco in più dal lato romantico (per quanto si possa essere romantici fra una sparatoria e uno spaccato che cerca di mangiarti il naso, pun intended) introducendo Brenda, tipica ragazza cazzuta da mondo distopico che si vorrebbe fare il protagonista. Tesoro mio, lo mangi con gli occhi fin da subito… quanto ti capiamo? Occhio Teresa, ti consiglio di tenertelo stretto il tuo Thomas.

4) GLI SPACCATI SONO FIGHISSIMI.

A chi non piacciono gli zombie? Eccovi accontentati da bellissimi sanguinanti e inquietantissimi spaccati che vi faranno saltare sulla poltrona per lo spavento (il Boss smentisce ma lei ha il cuore impavido e non si spaventa per niente, tse). Lasciatevi alle spalle i viscidi Dolenti, gli spaccati sono più fighi. Come direbbe un mio amico: Crank is cool!

5) NON SOLO AZIONE.

La storia non si limita al far esplodere cose e al correre ai ripari ma entra più nello specifico riguardo a qual è stato il destino dell’umanità, quale sarà la sua salvezza e qual è il prezzo giusto da pagare. Salvare pochi o salvare il mondo? Ricerca scentifica o tortura ingiustificata? Rassegnarsi alla selezione naturale o cercare una cura per tutti? Qualche risposta, diverse scelte e tante altre domande vi attendono.

Janson-1

 

-SpoilerAlert-

 

 

6 Pro e Contro su questo film.

Ribadisco…

 -SpoilerAlert-

 e non dite che non avevo avvisato.

tempesta

1) TOTALE APPROVAZIONE DI JAMES DASHNER: PRO/CONTRO

Non so come classificarlo ad essere sinceri. Tutte le modifiche sono state approvate dal suo creatore ed è una cosa molto rara e positiva (i fan di Percy Jackson ne sanno qualcosa *sospiro rassegnato*).

Questa cosa però mi lascia l’amaro in bocca: che senso ha approvare talmente tante modifiche da non farlo più avvicinare nemmeno al libro? Confido in Wes Ball, che ha fatto un ottimo lavoro, ma non penso che aggiusteranno il tiro con il terzo.

2) I PERSONAGGI SONO I.C. (in-character, ndr.): PRO!

Una cosa che mi fa molto piacere è che nessun personaggio esce dalla sua rappresentazione originale. Thomas è il tipico protagonista un po’ paranoico che mette la salvezza degli altri davanti a se stesso, Teresa è ambigua, Minho è l’attaccabrighe e Newt è Newt. Non sono stati stravolti con decisioni fuori dalla loro portata o con atteggiamenti insensati. Perfino Janson, nonostante fisicamente c’entri poco e nulla, è ancora più odioso che nei libri. *clap clap*

L’unica cosa che non mi convince è Ava Paige. Sappiamo come va a finire ed è forse l’unica ad esser stata relegata ad una sola delle sue sfaccettature: il ruolo della cattiva. Mi è quasi sembrato che l’introduzione di Mary (ne parlerò in seguito) sia stata fatta per bilanciare le cose. Boh, staremo a vedere.

3) MANCANO SCENE SALIENTI: CONTRO!

È una cosa estremamente soggettiva ma… NO, NON LO ACCETTO. Scene importanti al fine della trama ma anche alcune solo di contorno sono state eliminate. Ok, non sarebbero centrate con la “nuova” trama, ma cavoli! Esempi? Dall’innocuo “Gervaso mi ha preso il naso!”, che è un must ma d’altronde qui gli spaccati sono più pazzi e molto meno colloquiali, ai famosi tatuaggi che spingevano i gruppi A e B uno contro l’altro. Il corridoio immenso con le palle maggiche e le strane cabine con gli uomini-lampadina (ci siamo capiti, suvvia), il bacio fra Thomas e Teresa dopo la sua precedente scomparsa, la sparatoria dove Thomas viene ferito, il tradimento di Teresa che lo consegna al gruppo delle donzelle e il tradimento finale di Teresa e Aris dove maciullano la testa al povero Tommy. Ora. Non puoi farmi un SIGNOR TRADIMENTO e poi rimpiazzarlo con una mini litigata! No, non lo accetto. (Si è capito che era la mia scena preferita? No, vero?)

Anche in questo caso confido nelle voci che parlano di un “mischione degli avvenimenti” secondo il quale alcune parti del terzo sono state anticipate nel secondo e viceversa ma francamente la speranza dopo la visione è poco più in alto del livello dei miei piedi (No, non porto i tacchi.)

4) MA ALCUNE SCENE SI SONO SALVATE: PRO!

Insomma… Aris è stato introdotto in modo enigmatico. Chi doveva morire all’inizio è morto. La tempesta di fulmini è stata approvata e Minho e il fulmine sono una OTP anche nel film. Si è parlato del Porto Sicuro, anche se viene introdotto in modo diverso. Thomas e Brenda a un certo punto si dividono dal gruppo e vengono attaccati. In tutto questo però la parte più giusta, se così si può dire, è stata la festa con bacio fra Thomas e Brenda annesso. Devo ammettere che sul momento pensavo fosse stata buttata lì a caso ma poi mi sono ricreduta: Marcus, la droga e il “Tu non sei lei” hanno risollevato il mio umore da lettrice. Pollici in su, son contenta.

5) INTRODUZIONI ANTICIPATE (O POSTICIPATE?): PRO?

Andiamo per gradi e partiamo dalle cose più semplici. L’inizio in generale sembra l’inizio del terzo libro e ditemi che mi sbaglio, se avete il coraggio. Ma va tutto bene, già nel primo film avevano introdotto Ava Paige, quindi non sono rimasta scioccata nemmeno quando hanno introdotto subito e immediatamente l’Uomo Ratto (e che uomo ratto, aggiungerei!) con il suo vero nome. Il Braccio Destro è stato più difficile da digerire ma avendo legato a loro l’esistenza del porto sicuro… L’ho digerita. Ma arriviamo a ciò che mi assilla di più: Mary. Chi è Mary? Molti dicono che potrebbe essere la madre di Thomas ma a me non convince: sarebbe banale. Così come l’ipotesi che sia solo un personaggio aggiunto “a caso”. Che invece non sia un personaggio che noi lettori dobbiamo ancora conoscere? In fondo James Dashner sta lavorando al secondo libro dei prequel quindi, perché no?

6) CAMBIAMENTI E AGGIUNTE VARIE: PRO?

Partiamo dal più innocuo e forse più sensato cambiamento: Berta. La famosa berga di Jorge si trasforma in un bellissimo pick-up cornuto e fornito da Marcus. In fondo è più sensata come cosa e spostarsi da un luogo all’altro con una macchina è meglio di farlo con un enorme coso volante, no?

All’inizio ci sono tutti quei ragazzi da non so quanti labirinti della WCKD. Non ne bastavano due? E comunque, se mi introduci altri gruppi almeno argomenta un poco! Erano tutti gruppi come A e B o erano misti? Come sono scappati? Sono tutti arrivati alla stessa conclusione? Se il Braccio Destro ha liberato alcuni gruppi allora quanti erano in realtà? Sembrano domande insensate o inutili ma io non ci dormo la notte.

Il fatto che Thomas fosse la fonte del Braccio destro? Uno dei pochi cambiamenti che mi sono piaciuti. Non vogliono lasciare quel senso criptico dei libri riguardo al fatto che forse recuperando i ricordi Thomas avrebbe agito diversamente, come poi ha fatto Teresa. Non mi è dispiaciuto.

Ora. L’immunità e la cura sono un discorso difficile. Brenda non è immune, WHAT? Questa cosa mi sconcerta ma mai quanto la presenza di una cura momentanea all’Eruzione. Ok, la WCKD aveva “bloccato” il virus fino al raggiungimento del Porto, ma non avevano usato una “cura” che proveniva direttamente dal sangue di un immune! Bah, ‘sta cosa degli enzimi vari non mi sconfinfera molto.

Ma il più grande WHAT va al finale… No, non lo spoilero. Non me la sento. Sappiate solo che se siete davvero lettori dei libri e non curanti dello spoiler alert siete giunti fino a qui, vi troverete a guardare i titoli di coda con una sola domanda in testa: E ORA COSA VOGLIONO FARE?

BONUS GIF solo per voi:

Thomas-3
Il dito medio di Thomas a Janson è un tocco di classe.
Newt-1
Beh, l’allucinazione con Newt alla festa è straziante. Che la pagina 250 sia con voi.

Bene, anche voi lo avete visto in anteprima?
Lo avete guardato in streaming in qualità obsolete e solo in inglese senza sottotitoli perché l’attesa è troppa?
State aspettando il 15 Ottobre e vi siete fatti del male leggendo tutto questo articolo?
Ringraziamo Team World per averci dato l’opportunità di goderci in anticipo questo film e ora vogliamo sapere cosa ne pensate voi! Commentate con l’hashtag ufficiale #MazeRunnerLaFuga e condividete per far conoscere questa fantastica avventura!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni qui.
Milla
Mi chiamo Camilla e ho 22 anni. Sono appassionata di telefilm e film, leggo più che posso e mi diletto in danza e tiro con l’arco. Tutto questo mentre litigo con l’università per cercare di diventare architetto. I miei amici mi chiamano SpoilerGirl, perchè sono informata di tutto. Il mio motto? “Spoilers!”, ovviamente!

I commenti sono chiusi.