Halloween, vampiri e serie TV: cosa voler di più?

Che Halloween sia la festività dei mostri è noto a tutti – e di certo non sono qui per elencarvi tutte le leggende sulla nascita di questa festa – e, senza dubbio, il “mostro” più amato e conosciuto di tutti i tempi è il vampiro! Stoker con Dracula ha reso immortale la figura, ma già prima questa creatura era presente in molte culture. E oggigiorno, invece, è presente in molte serie TV. Avanti, ammettetelo, vi siete abbonati a Netflix, non sapete come passare questo ponte dei morti perché siete sfigati come me che non possono andare a Lucca Comics, e la prospettiva di lanciarvi in qualche maratona stando comodamente seduti sul divano non vi spaventa neanche nella notte più paurosa di tutte, allora leggete questa lista, scegliete quale trama vi ispira di più e iniziate la visione (se ci riuscite nessuno vi vieta di guardarle tutte, anche se vi consiglierei di pranzare almeno una volta con i vostri familiari in questi giorni di festa!):

Dracula: partiamo dal classico… più o meno, difatti il protagonista di questa serie TV è un’imprenditore americano che torna nella Londra vittoriana per introdurre la moderna tecnologia. Ovviamente ci sono molti più segreti che bollono in pentola, primo tra tutti la vera identità di questo viaggiatore nel tempo… ok, forse i più geniali tra voi avranno già risolto almeno questo quesito, ma in ogni caso non sarò io a spoilerare insomma basta leggere il titolo della serie.

True Blood: i vampiri sono spietati succhiasangue che vedono l’uomo solo come cibo, non potranno mai vivere con lui… le ultime parole famose proprio, visto che è stato inventato un tipo di sangue sintetico che permette la convivenza. Fantastico, no? Vivono tutti insieme d’amore e d’accordo… ma per piacere stiamo pur sempre parlando di vampiri e di essere umani! Quando mai le cose sono semplici con la presenza di uno solo dei due gruppi? Figuriamoci con entrambi!

Being human: ci sono un vampiro, un fantasma e un licantropo… no, non è l’inizio di una barzelletta ma la trama di questa serie TV, anche questa basata su una convivenza un po’ particolare che come potete immaginare porterà i suoi guai perché, insomma, quale persona sana di mente metterebbe nello stesso appartamento un vampiro, uno spettro e un lupo mannaro? A nome dei fan della serie posso rispondere “meno male allora che gli sceneggiatori non sono mai del tutto sani di mente”.

Buffy l’ammazzavampiri: dopo tutta questa “modernità” torniamo a un vero classico per chi ama i vampiri; appena 144 episodi che se siete estimatori del genere non potete assolutamente lasciarvi sfuggire (anche se sono sicura che in questo caso li abbiate già visti) e se dopo questo non siete sazi allora dovete assolutamente vedere…

Angel: spin-off ambientato a Los Angeles con protagonista un vampiro-detective, omonimo del titolo della serie, queste cinque stagioni hanno toni più adulti rispetto a Buffy, e vedono Angel impegnato a combattere contro il crimine giornaliero della città in cui vive ma anche con la sua stessa vera natura.

Moonlight: se l’idea del vampiro-detective vi è piaciuta allora non potete perderla, vi assicuro però che non si tratta di una mera copia con nomi diversi, la “civiltà dei vampiri” è delineata mostrando come essi si integrino nella società moderna facendo i lavori più disparati; guardare per credere!

The Vampire Diaries: parto col dirvi che se avete letto i libri, li avete amati e vorreste la trasposizione più fedele possibile del vostro romanzo preferito… dimenticatevi seduta stante di aver anche solo scoperto l’esistenza di questa serie, se invece non siete puristi e siete anche pronti a passare su certi punti abbastanza wtf? tipo la protagonista che abbandona la serie allora aggiungete pure questa serie al vostro elenco “da guardare”.

Supernatural: ammettetelo che la stavate aspettando, avete sentito il suo odore fin dalla letture delle prime righe dell’articolo, insomma, parliamo di mostri e di mistero, come potevo non citarla?

I due fratelli hanno affrontato molti mostri, e ammetto che dirvi di recuperare tutte e undici le stagioni in due giorni è esagerato, così lascio un appunto ai fan che già l’hanno vista e magari cercavano qualcosa da rewatchare per l’occasione: ovviamente vi consiglio l’episodio cinque della quarta stagione, dedicato in particolare modo alla festività di Halloween, e anche il quinto della prima, perché giochi come quello di Bloody Mary vanno per la maggiore nelle serate del terrore.

P.S. E poi, ma resti tra noi, lo sappiamo tutti che il vampiro migliore resta Benny (ecco, anche un rewatch del “Purgatory Arc” non sarebbe male; cosa c’è di più traumatizzante di vedere uno dei tuoi personaggi preferiti ucciso dagli sceneggiatori? -che sì, sono sempre fuori di testa come quelli citati sopra-)

In ogni caso, qualsiasi cosa facciate/vediate, vi auguro di passare un felice (seppur breve) periodo di vacanza!!!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni qui.
LudoMoon
Sono salita sul treno che partiva dal binario 9 e 3/4, mi sono offerta volontaria, ho saltato per prima da un palazzo, ho combattuto accanto ai più potenti eroi della Terra, ho viaggiato nello spazio – fino alla Barriera e oltre – e nel tempo – dall’800 e a ritroso – entrando in un armadio.
Ho salvato questo mondo e altri più volte di quante ne possa ricordare.
Ho amato, pianto, sofferto.
Ho sognato.
E tutto questo restando a casa mia.

I commenti sono chiusi.