9 Serie TV che parlano di diversità e minoranze

Al mondo ci sono 8 miliardi di persone e fortunatamente siamo tutti diversi tra noi, è una cosa che vediamo tutti i giorni e anche nelle serie TV la diversità ci viene fatta vedere spesso.
Quali sono le serie che più di tutte parlano di diversità e delle minoranze? Ho stilato una lista di 9 show con queste tematiche.
Black-ish


Andre Johnson è un uomo di colore, padre di famiglia che cerca di non perdere la sua identità culturale afroamericana e allo stesso tempo deve scontarsi con una moglie liberale e un padre vecchio stile. In tutto ciò Andre deve anche insegnare ai suoi figli cos’è la vita, ecco perché in ogni puntata troviamo un insegnamento diverso!
When We Rise


Fresca fresca d’uscita, la serie ci parla dei movimenti negli anni ’70 e ’80 per la parità dei sessi, le lotte delle persone di colore e quelle per i diritti della comunità LGBT (Lesbiche, gay, bisessuali e transessuali). Per ora ho visto solo il pilot, ma posso affermare che questa è una serie che non ha paura di rompere i muri e gli stereotipi sulle varie categorie sopra citate. Vedere come le persone che sono venute prima di me abbiano combattuto per permettere a due ragazze o a due ragazzi di poter andare mano nella mano senza essere arrestati mi riempie di gioia il cuore e allo stesso tempo di amarezza. I tre protagonisti principali sono Cleve, un ragazzo bianco omosessuale e attivista, Roma, un’attivista lesbica per i diritti delle donne e Kev, un soldato di colore omosessuale.
American Crime


La serie della ABC è antologica e in ogni stagione ci fa vedere un lato dell’America che molti non hanno mai visto o scelgono di non vedere. Nella prima stagione abbiamo una madre straziata dalla morte del figlio, veterano di guerra e non ha paura di prendersela apertamente con persone di colore o ispaniche pur di ottenere giustizia, chiamando la morte del figlio un crimine razziale. Nella seconda stagione abbiamo invece un ragazzo che è stato stuprato ad una festa in un liceo, e insieme alla madre, deve andare in contro a decine di problemi per far capire che non mente e che anche i ragazzi vengono abusati. La terza stagione inizierà Lunedì prossimo e si concentrerà sullo sfruttamento dei lavoratori in nero, dei minorenni e di prostituzione. Una serie che più che la diversità, ci mostra la situazione di alcune minoranze in America. La scrittura è pazzesca e il cast ancora di più.
Sense8

La serie Netflix ha come protagonisti 8 persone di diverse nazionalità, due americani di cui una è Nomi, un’attivista transessuale e uno è Will, un poliziotto, Kala, un’indiana attaccata alla religione e alle origini, Capheus,un autista di bus africano legato alla madre, Sun, una coreana esperta di lotta, Riley, una dj islandese e dipendente da droghe, Lito, un attore messicano omosessuale o e Wolfgang, uno scassinatore tedesco che sono connessi mentalmente. Lo show ci mostra diverse location, è stata registrata infatti per tutto il mondo. Gli 8 protagonisti, nonostante in comune abbiano davvero poco, sono quasi costretti a conoscersi meglio e a collaborare per sopravvivere contro gli ostacoli che affrontano ogni giorno.
Underground


La serie della WGN narra la storia di 7 schiavi di colore nel 19° secolo che tentano di scappare dalla piantagione nella quale sono tenuti, e mentre loro scappano ci viene mostrato come venivano trattate le persone di colore all’epoca. Spesso la serie è stata molto cruda, ma non abbastanza da farmi distogliere lo sguardo dalla scrittura e la regia perfetta!
Speechless


Maya è la madre di JJ, un ragazzo in sedia a rotelle che parla attraverso una lavagnetta, con la voce di Kenneth, un uomo di colore con una grossa voce e un grande cuore. La serie comica mostra come la vita di una famiglia con un figlio disabile sia piena di problemi, ma che allo stesso ci si possa divertire.
Orange is the New Black


Una serie che parla di detenute ispaniche, bianche, transessuali, lesbiche, bisessuali, nere e orientali è decisamente l’emblema della diversità. Orange is the new black ci mostra la realtà delle prigioni americani e allo stesso tempo la forza che hanno le donne nelle situazioni peggiori, condendo il tutto con dramma, risate, sesso, droga e a volte anche delle morti.
One Day at a Time



Revival di Netflix di una famosa serie degli anni ’70, la serie racconta di Penelope, una veterana cubana di guerra che deve crescere la figlia Elena, femminista dalla dubbia sessualità e Alex, insieme alla madre, Lydia, piena di una cultura cubana che non è pronta ad abbandonare.
This is Us (Con spoiler dalla prima puntata)


Tre gemelli, due bianchi e uno di colore. Non è uno sbaglio, ma è This is Us. Jack e Rebecca dovevano avere tre gemelli, ma durante il parto uno di loro è morto, così Jack ha deciso di adottare un bimbo di colore nato lo stesso giorno e lasciato all’ospedale da un pompiere. 30 anni dopo Kevin, un attore comico che punta in alto, Kate, una donna obesa che cerca di perdere peso, e Randall, padre di due bellissime bambine che ha deciso di trovare il padre biologico, sono cresciuti e vivono le loro vite con alti e bassi, ma senza  mai perdersi d’animo, grazie agli insegnamenti di Jack. La serie si divide in varie storyline, una di queste è ambientata fra gli anni ’80 e ’90, quando i gemelli erano ancora adolescenti.

Tutte queste serie mostrano lati positivi e negativi della diversità e mi hanno insegnato molto e sono sicuro che sarà così anche in futuro. Spero che questo articolo vi sia piaciuto!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Puoi trovare più informazioni qui.
Dramaking
Ho 18 anni e una passione per la lettura e le serie TV. I miei show preferiti in assoluto sono American Crime e How to Get Away With Murder.
Ho deciso di iniziare a scrivere articoli perché ho davvero tante cose da dire e finalmente ho la possibilità di farlo.