20 Dicembre: Pace

Buongiorno a tutti voi, telefili natalizi. Ancora 5 giorni e potrete avventarvi come belve affamate sul pranzo di Natale, per poi scaraventarvi sotto l’albero a scartare regali e pacchetti vari. Se riceverete un portagioie, ricordate di donarlo in beneficenza, perché, come ci hanno insegnato i recenti midseason finale, le gioie non esistono. #mainagioia

La parola di oggi, come avrete notato, è Pace. Il Natale, oltre che amore, affetto, cibo, regali e i classici film smielati, dovrebbe portare anche pace, o almeno spingere i nostri cuoricini a diventare pacifiche fonti di comprensione e generosità. Ma in questo articolo non parleremo di argomenti mainstream. Nessun diabete in vista, tranquilli.

Ci si vede, stronza.

Il tema del giorno sarà “Fai pace col neurone e rampa fuori dalla crisi“. Si sa, nelle nostre amate serie c’è sempre quel personaggio perennemente indeciso, il cui unico neurone in testa non sa nemmeno di essere vivo, e perciò spinge il personaggio stesso a comportarsi in modo incoerente e confuso. Segue un elenco dei protagonisti di questo fenomeno, i quali dovrebbero davvero mettersi d’accordo con se stessi e giungere a una conclusione decente.

1- Elena Gilbert, The Vampire Diaries.

Credo che mi sto innamorando di lui.

Eh ma dai? Quando mai Elagna non sta appresso a qualche manzone. Ecco in tutta la sua incoerenza, Elena Gilbert, protagonista di The Vampire Diaries, la fregna più sfuggente della serie, colei che la fa annusare a tutto il cast e poi si ritira al cimitero per scrivere le sue memorie confuse. E’ passata dall’inutile Matt, al vampiro Stefan e poi s’è fatta il fratello Damon, senza però rinunciare al limone duro con Elijah. Dopo 7 stagioni finalmente ce la siamo levata dai piedi e adesso giace in una bara da qualche parte, col neurone in catalessi, dopo aver giustamente rimbambito chiunque a Mystic Falls.

2- Sookie Stackhouse, True Blood

Bill o Eric? E’ questo il dilemma. Ma nel dubbio facciamoceli entrambi e, già che ci siamo, una bella scopatina col mannaro Alcide non ci sta male. Senza scordarci di saltare addosso al cattivo Warlow sotto mentite spoglie, eh beh. Abbiamo qui un’altro esemplare di donzella confusa che, non sapendo quale manzone scegliere, decide di ripassarseli tutti, tanto per non farci mancare nulla sul curriculum.

3- Amy Raudenfeld, Faking it

So’ confusa. Non si nota?

Con Amy giungiamo ad un livello di crisi ancor più elevato. Questa volta non si tratta di scegliere tra un tipo o un’altra, bensì la ragazza non sa quale pesce o patata pigliare. In due stagioni ancora non si è capito se è omosessuale oppure eterosessuale, poiché nonostante sia stata a letto col manzone di Liam, ancora si accinge a limonare tipe, dalla sua migliore amica Karma, alla DJ dai capelli viola; ah e non dimentichiamoci del figlio del preside, per cui a quanto pare aveva una cotta. Non sa chi ama, non sa che vuole… nel dubbio le consiglio vivamente di dichiararsi bisessuale, così che la sua confusione non turberà più nessuno.

è quasi uscita!

4- Lucas Scott, One Tree Hill

So’ confuso pure io.

Prode giocatore di basket e figliol prodigo abbandonato, Lucas non scherza in quanto ad indecisione. Per farla breve si è passato e ripassato tutta Tree Hill, balzando di volta in volta tra Peyton e Brooke in modo maestrale. Questo senza considerare i suoi innumerevoli inciuci, tra cui spicca il fidanzamento mancato con la sua editrice. Per fortuna, dopo una lunga serie di tira e molla, Lucas ha fatto pace col neurone e ha così formato una famiglia con Peyton. Ce n’è voluto per capire che lei era “the one and only“.

E voi, a chi consigliereste di far pace col neurone? Fatecelo sapere nei commenti!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni qui.
Rory27
Holaa! Mi chiamo Aurora, ho 19 anni e provengo da un paesino sperduto nella Lombardia. Ho studiato lingue, adoro tradurre così come amo scrivere. Sono una telefila accanita da quando ho scoperto Supernatural alla precoce età di dodici anni. La mia serata tipo? Un calice di vino stile Mistresses e serie tv a manetta.
  • Lorenzo Tironi

    Da aggiungere ci sarebbe Chad Radwell di Scream Queens.. Comunque bellissimo articolo, come sempre u.u

    • Rory27

      Grazie, grazie u.u mi commuovo