11 nuove serie TV del 2017 da recuperare quest’estate

L’estate sta arrivando e molti di voi avranno finalmente il tempo di recuperare le serie tv uscite in questi mesi. Ecco alcune serie, di ogni genere, che vi consiglio vivamente di guardare!

The Handmaid’s Tale (Hulu)


In questa società distopica quasi tutte le donne vengono viste come oggetti col solo fine di procreare. I loro nomi sono legati al loro padrone, infatti le protagoniste si chiamano ofFred e ofGlen. Durante le puntate vediamo i flashback delle loro vite passate e allo stesso tempo la lotta per la sopravvivenza che devono affrontare ogni giorno.

Nel cast Elisabeth Moss, Alexis Bidel (Una mamma per Amica), Samira Wiley e Madeline Brewer (entrambe ex-attrici di Orange is the New Black)

Girlboss (Netflix)


Basata su una storia vera e ambientata nei primi anni 2000, la serie racconta di Sophia Amoruso (interpretata da Britt Robertson), un disastro di ragazza che non paga il conto nei ristoranti e si fa licenziare da qualsiasi lavoro possibile, che però ha una grande passione per la moda vintage. Questo amore per il fashion la porterà a diventare una delle più grandi businesswoman del settore, e ovviamente la sua vita sentimentale e personale ne risentirà parecchio!

Dear White People (Netflix)


Alla Ivy League College non sono razzisti, certo, hanno fatto una festa dipingendosi la faccia di nero per prendere in giro i loro compagni di colore, ma non sia mai che vengano chiamati razzisti!

Samantha White e il suo gruppo di amici, attraverso la rubrica radio dell’università, “Dear White People” raccontano di piccoli episodi di razzismo quotidiano che spesso non vengono notati.

Genius (National Geographic)


Questa è la prima serie originale di National Geographic e se continuano così, ben venga! E’ antologica, quindi ogni stagione tratterà di un famoso genio. La prima gira intorno alla figura del grande Albert Einstein: dai suoi primi studi alla formulazione della teoria della relatività. Genius racconta un viaggio che ci fa scoprire un Einstein forse mai visto, che presenta caratteristiche, emozioni e passioni molto comuni alle persone “normali”, infatti nelle prime puntate vediamo il giovane e ribelle Einstein che si innamora della prima moglie.

Feud (FX)

Anche questa serie è antologica. La prima stagione racconta della faida degli anni 60 fra le due dive di Hollywood Joan Crawford e Bette Davis durante e soprattutto dopo le riprese del loro film horror di successo “What Ever Happened to Baby Joan”.

Il cast include icone del cinema e della TV come Susan Sarandon e Jessica Lange, e della produzione si è occupato il grande Ryan Murphy.

Big Little Lies (HBO)


Madeline, Jane e Celeste sono tre “semplici” mamme in una “semplice” cittadina americana. Durante una serata di beneficenza a scuola, però, avviene un omicidio. La serie gira intorno alle loro vite e ai loro problemi familiari con qualche flash sulla serata, che viene poi raccontata nell’ultima puntata. Nel cast Nicole Kidman, Reese Witherspoon, Adam Scott, Shailene Woodley, e Zoe Kravitz.

Bellevue (CBC)


Se vi piace il genere True Detective (prima stagione), con omicidi dai valori simbolici/religiosi e una cittadina apparentemente perfetta, ma in realtà con tanti, troppi segreti, questa è la serie per voi! Infatti lo show segue Annie Ryder che investiga sulla scomparsa di un ragazzo transessuale e allo stesso tempo scopre indizi su un omicidio irrisolto di 20 anni prima, che portò il padre di Annie, all’epoca poliziotto della città, a suicidarsi.

Anne (CBC e Netflix)

Qualcuno si ricorda di Anna dai Capelli Rossi? Se l’anime vi è piaciuto allora amerete questa serie co-prodotta dalla CBC e da Netflix che racconta la storia di Anne, quest’orfana che viene mandata a vivere con una famiglia che all’inizio non l’apprezzerà, ma che non potrà far a meno di essere cambiata dalla presenza di questa ragazzina di 13 anni.

American Gods (Starz)


Nuova ossessione fantasy per gli amanti del genere. Un pregiudicato appena uscito di prigione diventa il compagno di viaggio/guardia del corpo di quest’eccentrico uomo che si rivelerà come uno degli antichi Dei che si sta preparando per una battaglia in arrivo.

Ingobernable (Netflix)


Serie messicana in lingua spagnola di Netflix (non fatevi quindi ingannare, non è una telenovela da 2 soldi, ma è prodotta bene!), narra la storia della first lady messicana, Emilia Urquiza (interpretata da Kate del Castillo, già famosa per aver interpretato la Reina del Sur) che dopo essere stata accusata di aver ucciso il marito, ovvero il presidente, inizia questa fuga per il Paese, aiutata nel frattempo da un gruppo di anarchici che la sfruttano per arrivare ad un determinato scopo.

Las Chicas del Cable (Netflix)


Anche questa di Netflix e in spagnolo, la serie è ambientata negli anni ’20 e parla di questa ragazza ribelle che viene accusata di aver ucciso la sua migliore amica, e l’unico modo per evitare la pena di morte è derubare la cassaforte del centro di comunicazione di Madrid, quindi per farlo dovrà diventare una “Chica del Cable” ovvero un’operatrice telefonica, peccato che al centro di comunicazione lavori il suo ex fidanzato, che non vede ormai da 10 anni.

Spero riuscirete a trovare il tempo per guardare qualcuna di queste serie!


Non dimenticate di lasciare un mi piace alla nostra pagina Facebook! 🙂

Subtitles On Demand sta cercando collaboratori! Più informazioni qui.
Dramaking
Ho 18 anni e una passione per la lettura e le serie TV. I miei show preferiti in assoluto sono American Crime e How to Get Away With Murder.
Ho deciso di iniziare a scrivere articoli perché ho davvero tante cose da dire e finalmente ho la possibilità di farlo.

I commenti sono chiusi.